fun

[ Salta al contenuto della pagina ]

Access key definite:
Vai alla pagina iniziale [H]
Vai alla pagina di aiuto alla navigazione [W]
Vai alla mappa del sito [Y]
Passa al testo con caratteri di dimensione standard [N]
Passa al testo con caratteri di dimensione grande [B]
Passa al testo con caratteri di dimensione molto grande [V]
Passa alla visualizzazione grafica [G]
Passa alla visualizzazione solo testo [T]
Passa alla visualizzazione in alto contrasto e solo testo [X]
Salta alla ricerca di contenuti [S]
Salta al menù [1]
Salta al contenuto della pagina [2]

Sezione contenuti:

[ Salta al menù ]

Dettaglio procedura

Questa funzionalità permette di visualizzare i dati della procedura selezionata, compresi i documenti relativi al bando, ovvero ai documenti che sono richiesti ai concorrenti. Premendo il pulsante "Lotti" si accede alle informazioni di dettaglio dei lotti facenti parte della procedura.
CONTENUTO AGGIORNATO AL 12/09/2023

Sezione Stazione appaltante

Comune di Policoro - Settore V - Servizio lavori pubblici
LENCE PIETRO

Sezione Dati generali

PNRR - MISSIONE 4: ISTRUZIONE E RICERCA, Componente 1 Potenziamento dell'offerta dei servizi di istruzione: dagli asili nido alle Università - Investimento 3.3: Piano di messa in sicurezza e riqualificazione dell'edilizia scolastica. Lavori di Adeguamento sismico e messa in sicurezza della scuola elementare papa Giovanni XXIII di Corso Pandosia del Comune di Policoro - CUP: C88B19000070002 - CIG A005F42CC6 - CIG : A005F42CC6 - CUP : C88B19000070002
Lavori
Procedura negoziata senza previa pubblicazione
Prezzo più basso
992.548,02 €
992.548,02 €
22/08/2023
04/09/2023 entro le 11:00
30/08/2023
01/09/2023
G00149
In aggiudicazione

Sezione F.A.Q.

Sezione Comunicazioni della stazione appaltante

  • Pubblicato il 31/08/2023
    PRECISAZIONE RELATIVA ALL'ART. 2 COMMA 3 LETT. A) DEL C.S.A. - Si comunica che nella tabella di cui all'art. 2 comma 3 lett. a) del Capitolato speciale d'appalto, a pagina 24, è presente un'errata indicazione relativa alla possibilità di subappaltare le lavorazioni rientranti nella categoria OG1. Pertanto, si precisa che è ammesso il subappalto per la categoria medesima, nei limiti stabiliti dall'art. 119 del D.Lgs. n. 36/2023.
  • Pubblicato il 31/08/2023
    FAQ N. 2 - Quesito Con la presente si formulano i seguenti quesiti: 1) E' possibile avere un Modello di Dichiarazione per i soggetti in carica di cui all'art. 94 comma 3 del Codice? I soggetti in carica quali Articoli del Nuovo Codice devono dichiarare in sede di gara? Il Legale Rappresentante può dichiarare per se e per conto dei soggetti in carica e del soggetto cessato?. Risposta I nominativi dei soggetti di cui all'art. 94 comma 3 del D.Lgs. 36/2023 dovranno essere elencati nell'apposita sezione del DGUE. Il Legale Rappresentante dell'operatore economico concorrente può dichiarare l'insussistenza delle cause di esclusione automatica e non automatica di cui agli artt. 94 e 95 del D.Lgs. n. 36/2023, ovvero la sussistenza di cause di esclusione non automatica, in capo ai soggetti di cui all'art. 94 comma 3 del medesimo decreto presentando una dichiarazione sostitutiva di atto notorio redatta in carta semplice. Non è richiesta la dichiarazione dell'insussistenza delle predette cause di esclusione in capo ai soggetti cessati, in quanto non più contemplati dal D.Lgs. n. 36/2026.
  • Pubblicato il 28/08/2023
    FAQ N. 1 - QUESITO In riferimento alla procedura in oggetto, tra gli elaborati di progetto è presente l'allegato "23-11-PE-GEN-RR-01 Relazione di rispondenza ai C.A.M." in cui si specifica che Il Capitolato Speciale d'appalto prevede che "l'appaltatore adotti un sistema di gestione ambientale conforme alle norme di gestione ambientale basate sulle pertinenti norme europee o internazionali e certificato da organismi riconosciuti" e che "l'Appaltatore dovrà essere in possesso di una registrazione EMAS (Regolamento n. 1221/2009 sull'adesione volontaria delle organizzazioni a un sistema comunitario di eco-gestione e audit), in corso di validità, oppure una certificazione secondo la norma ISO14001 o secondo norme di gestione ambientale basate sulle pertinenti norme europee o internazionali". Di questo requisito non vi è alcun richiamo né nel Capitolato Speciale d'Appalto, né nella Lettera di invito-Disciplinare di Gara, ma c'è nel modello "Domanda partecipazione e connesse dichiarazioni" predisposto da Codesta spettabile Amministrazione alla lettera "D. DICHIARAZIONE SULLUTILIZZO DEI CRITERI AMBIENTALI MINIMI (CAM)". A tal proposito si chiede se, in mancanza della registrazione EMAS o della certificazione ISO 14001, si può partecipare alla procedura, e se si, si chiede se si deve rispondere alla sezione "D. DICHIARAZIONE SULLUTILIZZO DEI CRITERI AMBIENTALI MINIMI (CAM)" della domanda di partecipazione. RISPOSTA L'elaborato di progetto "23-11-PE-GEN-RR-01 Relazione di rispondenza ai C.A.M." fornisce alla Stazione Appaltante mere indicazioni operative in ordine al rispetto dei criteri C.A.M. In effetti l'adesione alle certificazioni ISO 14001 e/o EMAS non è obbligatoria per gli operatori economici, bensì volontaria. Tuttavia, considerato che gli elaborati progettuali sono stati redatti nel rispetto dei criteri C.A.M. e di G.P.P., il concorrente, ancorché non in possesso delle predette certificazioni, dovrà in ogni caso impegnarsi a rispettare dette prescrizioni nella realizzazione dei lavori in questione.

[ Torna all'inizio ]